BROSSURA 14,40 €

Giovanni Gentile e la sfida liberale

Brossura

16,00 €

14,40 €

  • consegna in 5-8 1

L’Occidente odierno giace sgomento sulle macerie del secolo scorso. Piangendo le conseguenze che il Novecento ha lasciato in eredità, prova timidamente a mettersi al riparo dalle guerre e dai dispotismi che i “nuovi fascismi” minacciano. Si rifugia dove riesce: il più delle volte nel “pensiero debole”, che sembra garantirgli la sicurezza di non dover scendere più a patti con la violenza. Tuttavia, contrariamente a quanto possa sembrare a uno sguardo fugace, fu proprio la pace precaria fondata su basi relativiste a consentire ai totalitarismi di affermarsi.

Affinché quest’errore non avvenga più non è sufficiente allontanare le parole affini a quel passato, non del tutto lontano. È invece necessario comprendere come l’essenza del nostro agire incerto non si distacchi ancora completamente da quella che scandì i passi dei dittatori sulle terre d’Europa e del mondo. Bisogna ripensare le premesse che danno vita ai nostri pensieri. Gentile può senz’altro aiutarci in questo: proprio colui che parve l’uomo del Regime è in realtà il Maestro che comincia a guidarci fuori dall’oblio.


Download
Leggi un estratto del libro
Giovanni Gentile e la sfida liberale (es
Documento Adobe Acrobat 78.2 KB

Dettagli prodotto:

Copertina flessibile: 258 pagine

Editore: AM edizioni

Collana: Scandagli

Lingua: Italiano

ISBN-10: 8894332315

ISBN-13: 9788894332315

 


 

L'AUTRICE

 

Valentina Gaspardo (Spilimbergo, 1991) si è laureata in Scienze Filosofiche presso l’Università degli Studi di Padova. Fra i principali interessi di ricerca, vi è quello relativo al pensiero di Giovanni Gentile, i cui risultati sono riportati in questo volume. Attualmente scrive per Gazzetta filosofica ed è vicepresidente dell’associazione attivAMente.