COME LO SVILUPPO TECNOLOGICO HA SOVRASTATO LA POLITICA


La visione drogata della realtà, cioè la fede nel progresso, ha portato ad una crisi importante come quella economica del 2008, con tutte le conseguenze che abbiamo dovuto patire anche nelle nostre tasche. Il salto di qualità non c’è stato, non si è messa in discussione la vera causa culturale, nonché spirituale, della crisi, cioè la fiducia smisurata nel progresso e nell’avere sempre di più.  


LA SIRIA: UN ECCIDIO CHE NESSUNO VUOLE FERMARE


Un'incessante pioggia di bombe e razzi si sta abbattendo sull’ultima enclave ribelle siriana, perpetuando la strage dei giochi di potere.


EDUCARE I DOTTORANDI A ESSERE PENSATORI, 

NON SEMPLICI SPECIALISTI


Molti curricola di dottorato cercano di produrre ricercatori strettamente specializzati piuttosto che pensatori critici. Questo può e deve cambiare.

SEMPRE PIÙ OCCUPAZIONE E SODDISFAZIONE

PER LE LAUREE UMANISTICHE

di Redazione


I luoghi comuni sui laureati in discipline umanistiche, diffusi anche al di fuori dell'Italia, sarebbero sempre più contraddetti dalla loro stessa argomentazione: le prospettive economiche.  

IL VALORE INTRINSECO DELLE RINNOVABILI


I luoghi comuni sui laureati in discipline umanistiche, diffusi anche al di fuori dell'Italia, sarebbero sempre più contraddetti dalla loro stessa argomentazione: le prospettive economiche.    



DIFESA DELLA FILOSOFIA. I "FANTOCCI" DELL'ESPERIENZA


Accusare un filosofo di essere poco pragmatico, di studiare molto ma realizzare poco, è senz’altro una tesi sostenuta da chi ha la vista oscurata da un enorme “fantoccio”. 

 SUL «NON GIUDICARE», MANTRA DEL NOSTRO TEMPO


Se quindi fermarsi solo all’universale o al particolare è negazione del pensiero, ne consegue che il pensiero coincide con quella connessione di particolare e universale che è il giudizio: il pensiero è lo stesso atto del giudicare. Rinunciare al giudizio significa quindi rinunciare al pensiero.

MICROSTORIA DELLE PROVE DELL'ESISTENZA DI DIO


Nel modo in cui il pensiero occidentale ha cercato di dimostrare razionalmente i puri contenuti di fede si annida il senso (smarrito) della enorme potenzialità del discorso filosofico.



JEAN BAUDRILLARD, LA SPARIZIONE DELL'ARTE

PER L'EVIDENZA DEL MONDO


Il problema dell’arte, oggi, è un problema di comprensione dell’opera d’arte. Oggi non siamo sempre in grado di comprendere l’esatto valore di un’opera d’arte, né tantomeno di apprezzarla per le sue valenze estetiche.

ACCOGLIERE LA VITA


La Madre è colei che riconosce e custodisce, al di là della Natura, la fragilità della Vita. È l’emblema della trascendenza, di quell’amore cieco, forza senza eguali che scuote e al contempo nutre.

IL FASCISMO È UNA MINACCIA O UNA REALTÀ?

Intervista a Emilio Gentile 


Enrico Mentana intervista Emilio Gentile, rinomato storico del fascismo e professore di Storia contemporanea a Roma.



CONTRO LA POLARIZZAZIONE DI OPINIONI SUL DRAMMA DI MACERATA


La riduzione della realtà ad una contrapposizione in termini di fascismo e antifascismo illude di risolvere questioni che senza confronto rimangono in realtà paurosamente insolute. 

LA DEMOCRAZIA ASSENTE


La soluzione ai nostri problemi di una democrazia diretta è, nei migliori dei casi, poco più che retorica. E non è un caso che ad essa si associ l'altro grande fenomeno alla ribalta: il populismo. Ecco perché il recente desolante scenario, che si è esteso dal referendum costituzionale a queste imminenti elezioni politiche, è destinato a perdurare.  

AMERICAN HORROR STORY: UNA STORIA DI CONTRADDIZIONI


La formazione degli Stati Uniti,  a partire dalla guerra d’indipendenza per giungere alla costruzione dell’identità nazionale, costituisce una congerie di contraddizioni. Approfondiamo gli episodi storici avvenuti in questo arco di tempo. 



RAPPRESENTAZIONE DELLE CATEGORIE DISCRIMINATE

NEL CINEMA CONTEMPORANEO


In fondo, che utilità avrebbe l’assoldamento di un attore afroamericano o la rappresentazione di una comandante donna severa e coraggiosa se le analisi statistiche mostrano chiaramente la disparità in ambito lavorativo e culturale fra neri e bianchi, uomini e donne?

I PRINCIPI INTERCULTURALI DELLA COSTITUZIONE ITALIANA


Le migrazioni che stanno attualmente attraversano la penisola italiana hanno radicalmente messo in crisi la concezione dell’Altro come elemento necessario per la conoscenza di se stessi e del mondo. Un’analisi della Costituzione Italiana potrebbe palesare tale concezione?

INTELLIGENZA ARTIFICIALE: OPPORTUNITÀ O SFIDA?


In prospettiva quindi i questi problemi non sono così difficili da risolvere come si immaginava prima e sarebbe troppo tardi rifletterci solo dopo che lo sviluppo dell'intelligenza artificiale si sia reso incontrollabile.



EROS. DESIDERIO DEL BELLO, DEL BENE E DELLA CONOSCENZA


Il trasporto erotico dovrebbe essere riscoperto in particolare durante l’atto conoscitivo, nella meraviglia che scaturisce dal nostro relazionarci con i fenomeni e che, per via di un sistema educativo poco efficiente, viene talvolta repressa. Riscoprire un’erotica dell’educazione, della quale Socrate è emblema, significa assicurare ai giovani un confronto critico con il vasto ambito del sapere. Un confronto che permetta lo sviluppo di quella serie di valori morali che inciderebbero positivamente all’interno di una società disattenta e poco abile a comprendere quale sia realmente quella forza propulsiva in grado di garantire il progresso. 

IL CAMMINO PER RENDERE IL MONDO UN POSTO MIGLIORE

PARTE DA NOI


Abbiamo un’influenza su tutto ciò che ci circonda, che siano oggetti, persone o animali e più saranno i nostri miglioramenti, più grande sarà la differenza tra ciò che eravamo e ciò che siamo diventati e più grande sarà l’impatto che noi avremo sul mondo e il beneficio che il pianeta ne trarrà.

SUL CORPO: UN DIALOGO CON TEODORO CUSTODERO


Due libri del filosofo pugliese richiamano ancora una volta al problema sempre aperto della nostra corporeità, categoria che presuppone un crocevia concettuale su cui oggi più che mai occorre riflettere per comprendere quanto di più caro sembra esserci per la cultura postmoderna.



IL NOSTRO SUPER-POTERE: IL PENSIERO CRITICO


L'uomo può essere un grandissimo supereroe se riesce a usare il suo potere, il pensiero, e fare quella che è la sua natura cioè il bene, lottando contro le contraddizioni e quindi il male. E ciò che ci aiuta a conoscere il nostro super-potere cos'è se non la filosofia?

MARIO PERNIOLA, IL ‘FILOSOFO DEL SORRISO’


Il 9 gennaio del 2018 ci ha lasciato Mario Perniola, uno dei maggiori filosofi del Novecento. Un ricordo.

UN ESEMPIO DELL'INDIFFERENZA POSTMODERNA: IL GIORNALISMO 


La soluzione che il giornalismo può intraprendere è quella di cominciare a ripensare i valori che vengono ostentati dalla società postmoderna: così potrà eliminare le contraddizioni che lo attanagliano, diventando davvero ciò che deve e vuole essere.



L'EQUIVOCO DELLA LIBERTÀ


Per poter intraprendere la strada del progresso che conduca al Bene comune, nel quale ogni persona è valorizzata e tutelata in quanto parte di un’universalità che tutti concorrono a migliorare, è fondamentale riconoscere lo stretto legame esistente tra noi e coloro che siamo stati abituati a considerare come estranei alla nostra vita. 

DEMOCRAZIA: DIRETTA O RAPPRESENTATIVA?


La contrapposizione tra le due forme di democrazia, diretta e rappresentativa, rischia di nascondere gli effetti negativi e problematici che possono derivare dalla inadeguata interpretazione di entrambe. Attraverso l’identificazione di tali questioni però è possibile risolvere l’antitesi creatasi. 

ALLE ORIGINI DEL SISTEMA LIBERALE: 

UNA CASA EDIFICATA SULLA SABBIA


Su questo errore di Locke si è basata la storia della filosofia a lui successiva: ricercare la libertà non nel “naturale” inteso come non contraddittorio, ma inteso come immediato e facilmente raggiungibile.